Cos’è la CAN

Cos’ è la Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana

La Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Isola è soggetto di diritto pubblico ed è parte integrante dell’autonomia locale, in conformità alla Legge specifica sulle Comunità nazionali autogestite (Zakon o Samoupravnih Narodnih Skupnostih – ZSNS), approvata dal Parlamento sloveno nell’ottobre del 1994. Il suo ruolo è definito dall’art. 64 della Costituzione della Repubblica di Slovenia.

L’organo supremo della CAN è il Consiglio. In ottemperanza alla normativa statale che regola le elezioni amministrative, esso è  costituito da nove (9) consiglieri eletti a suffragio universale, diretto, uguale e segreto. Il diritto di voto attivo e passivo in ambito alle elezioni amministrative è esercitato esclusivamente dai cittadini della Repubblica di Slovenia di nazionalità italiana, residenti nel territorio del Comune di Isola, sulla base di elenchi elettorali particolari gestiti dal Ministero degli Interni.

In base alla Legge sull’evidenza del diritto di voto (Zakon o evidenci volilne pravice – ZEVP-2), l’inserimento del dato riguardante il diritto di voto degli appartenenti alla Comunità Nazionale Italiana in Slovenia, viene effettuato d’ufficio dall’ Unità Amministrativa comunale competente in base alle richieste di iscrizione di tale dato formulate dalla Commissione della CAN preposta all’accertamento del diritto di voto. Tale Commissione, presente a livello di CAN comunale, è l’ organo che, sulla base dell’autodichiarazione di appartenenza nazionale ed in considerazione di criteri specifici, certifica l’appartenenza nazionale, culturale e linguistica del richiedente e riconosce allo stesso il diritto di iscrizione  del dato di appartenenza alla  Comunità Nazionale Italiana in Slovenia.

La verifica degli elenchi elettorali per il territorio di propria competenza è affidata alla Commissione della CAN per l’accertamento del diritto di voto ed all’Unità Amministrativa comunale.

Le elezioni per il rinnovo dei vertici della CAN  si svolgono di regola in concomitanza con quelle comunali.

I cittadini sloveni ai quali è stato riconosciuto il diritto di voto quali appartenenti alla Comunità Nazionale Italiana in Slovenia, hanno riconosciuto il diritto di voto e di eleggibilità anche in ambito alle elezioni comunali, per quanto concerne l’elezione dei rappresentanti della CNI al Consiglio Comunale di Isola.

In ambito alle elezioni politiche per il rinnovo del Parlamento sloveno, gli appartenenti alla CNI in Slovenia hanno riconosciuto il diritto di voto e di eleggibilità per quanto riguarda l’elezione del rappresentante della Comunità Nazionale Italiana in seno alla Camera di Stato della Slovenia.

In qualità di portatore degli interessi della Comunità Nazionale Italiana di Isola in senso lato, la CAN effettua la nomina di propri rappresentanti presso gli organi di gestione di Enti ed istituzioni pubbliche presenti sul territorio comunale.  Inoltre, essa è cofondatrice, assieme al Comune, di istituti scolastici e prescolari.

L’attuale composizione del Consiglio della Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Isola è emersa dalle consultazioni elettorali amministrative svoltesi nell’autunno del 2014 (I e II turno del 5 e 19 ottobre 2014).

I rappresentanti delle Comunità Autogestite comunali di Ancarano, Capodistria, Isolae Pirano,  formano il Consiglio della Comunità Autogestita Costiera della Nazionalità Italiana, che è il massimo organo rappresentativo della CNI in Slovenia, operante quale interlocutore dello Stato sloveno ovvero del potere legislativo (Parlamento), esecutivo (Governo) e degli altri organi di Stato. Le CAN, nel rispetto della Costituzione e della Legge sulle Comunità Autogestite, sono chiamate ad esprimere il proprio consenso su tutte le misure statali e comunali che riguardano i diritti specifici della Comunità Nazionale Italiana, siano essi correlati ai diritti degli appartenenti o a quelli propri delle istituzioni italiane.

I mezzi per il funzionamento della Comunità Autogestita e per il finanziamento sia delle attività culturali proprie sia di quelle delle Associazioni che fanno capo alla Comunità Italiana di Isola, vengono assicurati dal bilancio Comunale. Parte dei mezzi previsti per il programma culturale, vengono erogati  dal Ministero per la cultura della RS per il tramite della Comunità Autogestita Costiera.